CONVENZIONE DELLE ALPI

 

Parallelamente all'attività della Convenzione delle Alpi esistono e operano sull'arco alpino alcune organizzazioni con scopi ben definiti, tutti riconducibili alla volontà di fare rete per sviluppare le realtà di montagna e combatterne lo spopolamento.

 

 

L'Associazione Città alpina dell'anno è un'associazione delle città alpine che hanno ottenuto il titolo di "Città alpina dell'anno". Questo riconoscimento viene conferito alle città alpine che si sono distinte per il particolare impegno dispiegato nell'attuazione della Convenzione delle Alpi e viene assegnato da una Giuria internazionale. L'obiettivo di fondo della Convenzione delle Alpi è di coniugare misure per la protezione dello spazio alpino con uno sviluppo sostenibile e orientato al futuro delle regioni.

Qui gli obiettivi dell'Associazione Città alpina.

Relativamente all'ambito provinciale, Trento è stata "Città alpina dell'anno 2004".

(informazioni tratte dal sito www.alpenstaedte.org)

 


 

Segnavia della "Via alpina"La Via Alpina è una rete di 5 itinerari escursionistici attraverso gli otto Paesi dell’arco alpino, più di 5000 km e 342 tappe giornaliere. Sul sito la descrizione ufficiale di tutte le tappe, un ventaglio di offerte turistiche e del patrimonio, le esperienze vissute da numerosi escursionisti e molte altre informazioni.

Relativamente all'ambito provinciale, il Trentino è attraversato dal sentiero "giallo" in Val di Fassa.

(informazioni tratte dal sito www.via-alpina.org)

 


 

La Rete di comuni «Alleanza nelle Alpi», fondata nel 1997, è un’associazione di comuni di sette paesi del territorio alpino. I comuni membri, insieme ai loro cittadini, si impegnano per uno sviluppo sostenibile dello spazio alpino. I comuni membri individuano nella convenzione delle Alpi la premessa e il filo conduttore dello sviluppo sostenibile del territorio alpino.

L’attuazione della Convenzione deve prendere vita là dove i singoli possono dare il loro contributo, ovverosia nel comune. Per non dover reinventare la ruota ogni volta, la Rete di comuni offre la possibilità di uno scambio di esperienze e di informazioni, superando le barriere linguistiche e culturali tramite pubblicazioni ed eventi in quattro lingue: tedesco, francese, italiano e sloveno.

Relativamente all'ambito provinciale, in Trentino hanno aderito i Comuni di Telve Valsugana e Ziano di Fiemme (agg.to aprile 2010).

(informazioni tratte dal sito www.alpenallianz.org/it)